Savena Setta Sambro 2.0

Il sito web del Gruppo di Studi (www.savenasettasambro.com) è stato completamente rinnovato, rivisitando la grafica e l’impostazione generale, ma soprattutto introducendo nuove e maggiori funzionalità. Il titolo di questo testo, Savena Setta Sambro 2.0, vuole infatti riferirsi alla nota definizione web 2.0, che indica l’evoluzione del World Wide Web, con siti e applicazioni online che offrono ai visitatori e agli utenti una maggiore interazione rispetto ai siti statici del passato.
L’attenzione ai nuovi strumenti di comunicazione non vuole assolutamente rinnegare quanto si è fatto finora, la rivista cartacea rimarrà a lungo la principale espressione dell’attività del Gruppo e chi non è avvezzo alle novità digitali potrà continuare a dormire “sonni tranquilli”. Abbiamo però considerato come le nuove tecnologie siano in grado di offrire, oltre tutto a costi contenuti, maggiori informazioni e servizi a una platea sempre più vasta di persone potenzialmente interessate alla cultura dell’Appennino. I tradizionali canali di diffusione della rivista (edicole e librerie) soffrono pesantemente del periodo di contrazione economica; non sempre, inoltre, è agevole comunicare a tutti gli associati e ai lettori eventi e attività in programma o la presenza a sagre e fiere che si svolgono nei vari borghi della nostra montagna. Non bisogna infatti dimenticare che Savena Setta Sambro è una rivista semestrale e per sua natura non si presta a comunicazioni che necessitino di tempi brevi.

Vi è poi da rilevare come le nuove generazioni siano naturalmente orientate a fruire di contenuti veicolati su supporti non tradizionali: siti web, social media e servizi di condivisione online fanno parte del loro orizzonte quotidiano. Sarebbe miope non tenere in considerazione queste dinamiche, perché in futuro potrebbe essere difficile recuperare il tempo perduto.

Nel nuovo sito è possibile reperire tutte le informazioni sul Gruppo di Studi e sulla rivista, ma non sono certo queste le caratteristiche foriere d’innovazione. La collezione delle riviste assomma ormai 45 numeri o fascicoli e, oggettivamente, comincia a essere difficile trovare un articolo pubblicato chissà quando oppure tutti gli articoli di un determinato autore. È vero che abbiamo da poco pubblicato un indice cartaceo, ma la rapidità delle ricerche sul web è tutt’ altra cosa e in più permette l’aggiornamento costante, a ogni uscita di un nuovo fascicolo.

Da pochi mesi abbiamo attivato una biblioteca con opere di argomento locale, aperta al pubblico: dal sito web è possibile consultare il catalogo delle opere possedute e organizzare i propri percorsi di ricerca e consultazione.

Altre sezioni del sito vanno a colmare lacune altrimenti difficilmente affrontabili; talora ci vengono richieste riviste o monografie ormai esaurite: si potranno scaricare in formato digitale. Dai primi fascicoli della rivista abbiamo pubblicato decine, forse centinaia, di recensioni riguardanti opere di ambito locale: verranno tutte pubblicate sul sito, realizzando così un notevole database consultabile con facilità. Attraverso un servizio di news saranno infine in evidenza appuntamenti, presentazioni, conferenze, date di uscita delle pubblicazioni e ogni informazione utile agli associati e ai lettori, in maniera da poterli raggiungere tempestivamente.
Ma non è tutto qui: i social media oggi sono fondamentali per la condivisione delle informazioni in tempo reale. È stata attivata la pagina “savena setta sambro” su Facebook, dove verranno pubblicate le news del sito e contenuti digitali (www.facebook.com/savenasettasambro).