La rivista

La rivista Savena Setta Sambro è nata nel 1991 ed è la principale espressione dell'attività di divulgazione e di ricerca del Gruppo di Studi.
Il fascicolo in edicola dal 18 dicembre 2016 è il numero 51.

»Scarica il sommario del fascicolo in formato PDF
Oppure consultalo direttamente online

È possibile consultare l'indice dei fascicoli arretrati nella sezione Indice

Ha periodicità semestrale e tratta di storia, cultura, tradizione e natura dell'Appennino bolognese, con specifico riferimento al territorio delle tre valli dei torrenti che danno nome all'associazione (Savena, Setta, Sambro).
È diretta da Daniele Ravaglia, coadiuvato da un Comitato di redazione.

Collabora

Savena Setta Sambro è un'Associazione culturale che vive dell'opera volontaria degli associati e di studiosi ed appassionati della storia, della natura, delle tradizioni e della cultura dell'Appennino. La rivista pubblica, previo esame del comitato diredazione, articoli e studi di collaboratori esterni. Gli elaborati possono essere fatti pervenire via e-mail o all'indirizzo postale della redazione.

Inserzioni Pubblicitarie

Il Gruppo di Studi Savena Setta Sambro, con l'omonima rivista, è riuscito nell'intento di creare un valido prodotto per divulgare la cultura e le tradizioni legate alla montagna bolognese. Savena Setta Sambro è un periodico apprezzato e collezionato. Non viene gettato dopo il semestre di corso, ma è conservato da tutti i lettori. Queste sono le ragioni che hanno spinto e spingono molti operatori economici a scegliere la nostra rivista per le proprie comunicazioni commerciali: Savena Setta Sambro è un eccellente veicolo pubblicitario nel territorio di riferimento ma allo stesso tempo gli inserzionisti sostengono una realtà che da più di dieci anni opera nel settore culturale. Per maggiori informazioni sll'acquisto di spazi pubblicitari è possibile contattare Lorenzo Ravaglia: tel. 335 / 5340483.

Dati tecnici

Periodicità: Semestrale

Tiratura: 1.500 copie a numero

Diffusione e distribuzione: A circa mille associati residenti soprattutto nella provincia di Bologna che ricevono la rivista in abbonamento.
Alle edicole e librerie dei comuni di Pianoro, Sasso Marconi, Loiano, Grizzana, Monghidoro, Monzuno, Castiglione dei Pepoli e San Benedetto Val di Sambro, ove è diffusa per vendita diretta.
A diverse biblioteche e librerie di Bologna, dove la rivista conta alcune centinaia di abbonati.